Volt Italia: I am with Sanna

Condividi questo post

Volt Italia, partito paneuropeo legato alla difesa delle donne per una loro maggiore partecipazione alla vita politica, ha costruito al suo interno il progetto Road To 50%. Un progetto volto a far avvicinare più donne alla vita politica e permettere loro di avere maggiori
strumenti per poter accedere a posizioni di rilievo, con un coinvolgimento a 360°.

Domenica 25, Volt Italia e più precisamente Road To 50% ha lanciato una campagna in difesa del premier finlandese Sanna Marin. Criticata perché colpevole d’essere stata fotografata in blazer con sotto il petto nudo. Ancora una volta l’abito fa il monaco e, ancora una volta, le donne vengono attaccate subdolamente con argomenti sessisti e misogini.

Carola Rackete, Maria Elena Boschi, Teresa Bellanova. Tutte donne volgarmente attaccate, criticate e accusate per il tacco, il vestito o l’assenza di reggiseno sotto la maglia.

“L’abito non fa la politica”

Ancora una volta Road To 50% vuole lanciare questo messaggio attraverso una campagna social, sostenendo gli hashtag #IamSanna #MinäolenSanna

Per questo motivo le attiviste e gli attivisti di Volt Italia, impegnati nel progetto e non solo, si sono fatti fotografare “in giacca” ricordando come sia vuota una critica basata sulla mera apparenza.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Senza categoria

Aborto in Italia: libere di (non) scegliere del proprio corpo

Volt racconta come combattere per gli stessi valori ovunque mostri che non tutti i Paesi europei vanno allo stesso passo nel cammino verso la piena autodeterminazione dei corpi. Che l’Italia sia fanalino di coda in Europa su molti temi che impattano la vita di cittadine e cittadini non è una novità. I diritti e le

Ti è piaciuto questo contenuto?

Condividi questa pagina con i tuoi contatti!

Torna su